fbpx

DIALOGARE NON SIGNIFICA PARLARE

La motivazione parte da noi stessi, dalla convinzione che siamo in grado di assumerci la responsabilità della nostra vita.

La motivazione estrinseca è uno strumento da utilizzare per coinvolgere le persone in molti ambiti. Attivazione, persistenza e intensità sono le tre componenti base.

Essere capaci di ispirare significa dare all’altro uno scopo o un senso di appartenenza che non ha nulla a che fare con incentivi esterni o vantaggi da conquistare.

Chi sa ispirare gli altri attira a sé un seguito di persone che agiscono per il bene comune non perché devono farlo, ma perché scelgono di farlo. Questo vale in qualsiasi contesto, dal lavoro al sociale.

Obiettivi

Un obiettivo è un traguardo, un risultato verso cui orientare le proprie
azioni. È ciò che ci obbliga a mettere in atto una strategia per raggiungelo.

Un obiettivo deve essere “PER SMART”
POSITIVO, ECOLOGICO, RESPONSABILIZZANTE
SPECIFICO, MISURABILE, ALLA TUA PORTATA, REALISTICO,
TEMPO GIUSTO

Gli obiettivi contribuiscono a rendere possibile la nostra Vision in una proiezione futura. Il perché ispira le persone che condividono i nostri valori, che si identificano in noi e noi trasmettiamo loro un senso di appartenenza, sicurezza. Il valore della relazione risiede proprio in questo: condividere un cammino con qualcuno con il quale ci sentiamo attratti dalle nostre sensazioni, sentimenti, emozioni

Regola del Gioco

Ogni regola è fatta di messaggi rivolti all’essere, al fare o alla necessità di sapere, intesa come condizione essenziale di ogni decisione secondo aspetti dedicati al cuore e alla mente in modo armonico.

La nostra capacità nel determinare le regole sta nel saperle definire proprio nel rispetto dei valori di ognuno di noi, per permettere all’altro di non venire meno a quelli che sono i suoi comportamenti secondo la propria etica.

Nelle relazioni a cosa servono le regole? Quando decidiamo di lavorare insieme per il raggiungimento di obiettivi comuni ci servono a farci sentire più sereni, perché sappiamo che hanno origine dai valori di ognuno di noi, ne tengono conto e li rispettano.

Scopri https://www.andreacolombo.com/prodotto/il-valore-della-relazione/

Feedback

Il feedback consente alle persone e alle organizzazioni di funzionare bene, di funzionare meglio, perché dà indicazioni precise su come migliorare. 

Per dare feedback è necessario che ci siano due requisiti fondamentali: rispetto e apertura. Ma questo processo non è unidirezionale. Se da una parte c’è qualcuno che dà un feedback, e che deve imparare a darlo correttamente, dall’altra c’è qualcuno che lo riceve e che allo stesso modo deve imparare a non farsi travolgere dalle emozioni negative.

Il feedback diventa, così, un momento di consapevolezza importante per sé e per l’altro sulle proprie competenze, un momento formativo e di sviluppo, diventa a questo punto un brainstorming interattivo. In questo modo le differenze delle persone diventano un valore aggiunto.

L’azione dipende dalla decisione.
La nostra natura fondamentale è quella di agire, non di subire.
Oltre a permettere di scegliere la nostra risposta a circostanze particolari, questo ci consente di creare le circostanze.
Prendere l’iniziativa non significa essere indiscreti o aggressivi. Significa
riconoscere la nostra responsabilità di far in modo che le cose accadano.

Qual è il vantaggio di agire insieme a qualcun altro? L’uno è ispiratore dell’altro e infonde reciprocamente
coraggio nell’assumersi la responsabilità delle proprie scelte,

Ciò che conta non è che cosa fate o come lo fate, l’importante è
che le cose che fate e il modo in cui le fate siano coerenti con i vostri perché.

E tu, agisci o subisci?

Da “Il Valore della Relazione”