LE INTERVISTE DEL TALENTO: GIULIANA

1. Qual è la tua definizione di Talento?

Il talento è una abilità innata, la capacità di fare delle cose che ti nasce spontaneamente.

2. Qual è quell’attività in cui sei bravo/a, che ti riempie di gioia e soddisfazione perché quando la fai ti senti veramente realizzato/a e felice?

Mi gratifica fare delle cose che siano per il “bene comune”. Potrebbe essere x i colleghi in ufficio o per le amiche o per il mio club di appartenenza. Mi piace tutto ciò che passa attraverso la relazione l’organizzazione. Mi piace organizzare incontri fra persone … che siano riunioni clienti per parlare di finanza o l’ escursione con gli amici per andare a vedere un sito archeologico o una manifestazione …

3.Come hai scoperto di avere questa tua capacità?

Direi da sempre. Da piccola organizzavo i giochi con le amiche e i miei punti di vista erano apprezzati ma allora non lo sapevo e talvolta questo mi esponeva a delle situazioni di disagio …. passavo per essere troppo “matura” quando gli altri volevano più “leggerezza” attorno a loro!

4.Quando adoperi questa tua abilità nella tua quotidianità?

Ormai fa parte del mio modo di essere. Al lavoro con i colleghi sono quella che propone sempre qualcosa di nuovo… adoro il cambiamento. Direi che ogni volta che incontro qualcuno che mi da “spago” io mi ci tu tuffo a capofitto. Non sempre è facile perché talvolta vedo il risultato ancor prima di aver cominciato e la fatica sta nel trasferire la mia visione.

5. Quali di queste capacità ti vengono riconosciute dagli altri e/o quali di più?

Capacità organizzative … avere intuito… avere una certa fantasia nel vedere le cose … essere creativa … cercare la settantesima idea!

+ Come metti o potresti mettere a disposizione degli altri questa tua capacità? Raccontaci una tua storia/esperienza di Successo

Metto a disposizione le mie capacità ogni volta che mi viene chiesto da amici, colleghi o familiari. Anni fa avevo sposato una causa per me sociale, per alcuni politica, e mi sono messa a disposizione del progetto. L’ ambiente prettamente maschile mi infastidiva ma al contempo volevo con tutta me stessa dare il massimo contributo e scommette anche che le cose potevano essere fatte più efficacemente e con maggio impatto mediatico se avessimo lavorato in team e con più donne. Mi sono fatta spazio con il mio progetto e ho aggregato ad esso tantissime donne. Il risultato è stato grande abbiamo portato avanti progetti interessanti e ci siamo fatte notare e apprezzare. Senza mezzi e con tanta buona volontà e divertimento abbiamo lavorato per la causa in cui credevamo. La definisco una storia di successo anche se oggi di quel gruppo non è rimasto nulla se non delle amicizie profonde con alcune compagne di viaggio!

➡️Stiamo costruendo la Community del Talento, raccontaci la tua storia! https://www.andreacolombo.com/il-talento/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.